header

Notizie flash

grande disponibilità di gusci di uova di struzzo

Struzzi         

NOME SCIENTIFICO: Struthio Camelus Australis

FAMIGLIA: Uccelli – Ratiti

VITA MEDIA: 60 – 70 anni

PESO: 90-110kg

ALTEZZA: 2 - 2,75m

VELOCITA': 60 - 70km/h

CAPACITA' RIPRODUTTIVA: 10 - 100 uova all'anno

MATURITA' RIPRODUTTIVA: 3 anni la femmina

e 4 anni il maschio

 

LE CARATTERISTICHE DELLO STRUZZO

Lo struzzo è il più grande e pesante uccello vivente sulla terra. Il maschio può raggiungere 2,75m d’altezza e il suo peso varia tra i 90 e i 110kg. Tra tutti gli uccelli non volatili, lo struzzo è quello che ha meglio sviluppato la velocità, poiché possiede delle lunghe zampe e dei robusti piedi dotati di soli due dita. I sessi sono distinguibili dal piumaggio; il maschio ha le piume del corpo nere e quelle delle ali e della coda bianche, mentre la femmina ha un piumaggio marrone con sfumature biancastre. Il collo lungo e sottile, rivestito da una lieve peluria, sorregge un capo relativamente piccolo. Il becco breve e appiattito può aprirsi notevolmente visto la particolare struttura mandibolare. Gli occhi sono sporgenti, protetti da grandi palpebre orlate da lunghe ciglia. Quest’animale vive in piccoli gruppi nelle zone steppose dell’Africa e dell’Arabia.

 

IL COMPORTAMENTO

L’immagine più comune che torna alla mente quando si parla degli struzzi è di un animale che nasconde la testa sotto la sabbia. Questa leggenda è da sfatare, poiché nasce soltanto dal fatto che nell’ambiente in cui vive, viste le grandi dimensioni è abbastanza difficile nascondersi. Per non farsi notare dai predatori, lo struzzo si china a terra e distende il collo sul terreno, cercando di imitare un cespuglio o una grassa roccia. Questa posizione fa pensare a colui che lo osserva, che lo struzzo nasconda la testa e il collo nella sabbia. Quando non riesce a mimetizzarsi con la natura e il predatore si avvicina, l’unica via di scampo è la fuga, con falcate che raggiungono 6-7 m e con repentini cambi di direzione. Un’altra arma di difesa sono i potenti calci in avanti, inoltre possiede una vista acutissima (3km) che gli permette di avvistare il predatore prima ancora di essere visto.